Comune di Palermo

Comune di Palermo
Area della Cittadinanza
Settore della Cittadinanza solidale
Servizio sostegno alla comunità, contrasto alla povertà
e servizio sociale
U.O. Progetti di Innovazione Sociale
progettinnovazionesociale@comune.palermo.it

Prima della compilazione del modulo è necessario prendere visione e leggere attentamente le indicazioni contenute nei documenti sotto riportati:

Avviso
Schema di convenzione


ISTANZA DI PARTECIPAZIONE ALL'AVVISO PUBBLICO PER

l'erogazione a titolo gratuito di attività educative e ricreative a titolo gratuito "Estate 2021" a minori di età compresa tra 0 mesi e 16 anni, a valere sul fondo per le politiche della famiglia (art.63 del Decreto Sostegni bis).

Il sottoscritto nella qualità di legale rappresentante dei soggetti di cui infra chiede di partecipare al presente Avviso e a tal fine, ai sensi dell'art. 46 e dell'art. 47 del D.P.R. 445/2000, nella consapevolezza delle sanzioni penali previste dall'art. 76 del citato D.P.R. per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci, dichiara quanto segue:


Soggetto richiedente

Sede legale
N. civico *
Comune * Provincia *

Sede operativa
N. civico *
Comune * Provincia *


N. iscrizione *
in data (formato gg/mm/aaaa) *


N. iscrizione *
in data (formato gg/mm/aaaa) *


oppure dichiara di aver tra i propri fini istituzionali *
e allega statuto, atto costitutivo.

CHIEDE

    di partecipare all'Avviso in oggetto e a tal fine, avendo preso visione dell'avviso in oggetto, ai sensi degli articoli 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000 n. 445, consapevole delle sanzioni penali previste dall'articolo 76 del medesimo D.P.R. 445/2000 per le ipotesi di falsità in atti e dichiarazioni mendaci ivi indicate

Anagrafica legale rappresentante
N. civico *
Comune * Provincia *
Numero di fax

DICHIARA

- di rispettare ed osservare:

    le prescrizioni dettate dall'Ordinanza del Ministero della Salute ed in particolare l'Allegato n.8 "Linee guida per la gestione in sicurezza di attività educative non formali e informali, e ricreative, volte al benessere dei minori durante l'emergenza COVID-19", per l'intera durata dell'attività, ed in particolare per quel che rileva con riferimento a:
    1. accessibilità degli spazi;
    2. rapporto fra bambini e adolescenti accolti e lo spazio disponibile;
    3. strategie generali per il distanziamento fisico;
    4. Responsabile Covid 19, come previsto dalle linee guida:
    5. principi generali in punto igiene e pulizia: in particolare dovrà essere assicurata la sanificazione profonda di tutti gli ambienti, arredi interni, infissi, attrezzature, giochi, arredi esterni da giardino utilizzati;
    6. criteri di selezione del personale e formazione degli operatori, soprattutto in tema di prevenzione da COVID-19;
    7. gli indirizzi generali per la programmazione delle attività;
    8. i criteri in tema di accesso quotidiano e le modalità di accompagnamento e di ritiro dei bambini e degli adolescenti;
    9. criteri di attenzione speciale per l'accoglienza di bambini o adolescenti con disabilità.
      Considerato che le citate Linee guida non citano alcun rapporto tra numero di bambini ed operatori si dispone la seguente proporzione:
    10. - per i bambini di età compresa fra 0 e 3 anni un rapporto di un operatore ogni 8 bambini;
      - per i bambini in età di scuola dell'infanzia (dai 3 ai 5 anni), un rapporto di un operatore ogni 5 bambini;
      - per i bambini in età di scuola primaria (dai 6 agli 11 anni), un rapporto di un operatore ogni 7 bambini;
      - per gli adolescenti in età di scuola secondaria (dai 12 ai 16 anni), un rapporto di un operatore ogni 10 adolescenti.
      Il rapporto numerico, nel caso di bambini ed adolescenti con disabilità, deve essere potenziato integrando la dotazione di operatori nel gruppo dove viene accolto il bambino ed adolescente, aumentando il rapporto numerico secondo la gravità;

- di dare la propria disponibilità ad accogliere minori, in condizioni di fragilità della famiglia, individuati dai servizi sociali e/o dall'Ente Gestore;


Dichiara altresì:

  1. di essere in regola e possedere le autorizzazioni amministrative necessarie allo svolgimento delle attività e di essere in regola con il pagamento di tasse e contributi;
  2. di svolgere attività in ottemperanza al D.Lgs. 81/2008;
  3. di prevedere adeguata copertura assicurativa per il personale, per i minori iscritti, per responsabilità civile verso terzi, per danni causati a persone o a cose nello svolgimento dell'attività o conseguenti all'attività prestata;
  4. di prevedere modalità e strumenti di monitoraggio e verifica della propria attività;
  5. di accertarsi che in tutti gli spazi al chiuso sia favorito il ricambio d'aria;
  6. per gli impianti di condizionamento, di escludere totalmente, se tecnicamente possibile, la funzione di ricircolo dell'aria;
  7. di rispettare la riservatezza, astenendosi dal divulgare, in ambito esterno, notizie e fatti inerenti il proprio intervento e, comunque, rispettare gli obblighi di cui al T.U. 196/03, e provvedere alla nomina del responsabile del trattamento dei dati ai sensi della legge sulla privacy;
  8. di rispettare le prescrizioni della Legge 136/10 in materia di tracciabilità dei flussi finanziari;
  9. di rispettare i contenuti della Legge 190/12 in materia di prevenzione e repressione della corruzione e dell'illegalità nella Pubblica Amministrazione, con particolare riguardo al precetto di cui all'art. 53, c. 16-ter del D.Lgs. 165/01 (introdotto con l'art. 1, c. 42, lettera L della sopra citata legge 190), nonché all'art. 21 del D.Lgs. 39/13, del vigente Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione del Comune di Palermo e del Codice di Comportamento dei dipendenti pubblici;
  10. di non richiedere somme di denaro, ad alcun titolo, agli utenti o ai loro familiari, per le prestazioni rese per le quali verrà richiesto il contributo al Comune;
  11. di informare preventivamente, illustrandone finalità, contenuti e modalità, l'ente locale di ogni iniziativa avente carattere di comunicazione pubblica, che sia in qualsiasi modo connessa all'attività;
  12. di affiggere all'esterno della struttura una locandina nella quale venga indicato che il Centro usufruisce del finanziamento oggetto dell'Avviso;
  13. che fra il personale impiegato venga rispettato il rapporto educatore/bambino previsto dal presente avviso e che gli educatori abbiano un'esperienza almeno biennale in attività rivolte ai minori;
  14. che il personale impiegato è in possesso di attestazioni o titoli professionali inerenti il primo intervento e il primo soccorso in caso di incidenti;
  15. che il personale impiegato non ha riportato condanne e non ha procedimenti penali in corso per reati contro la famiglia, i minori e la morale;
  16. che tutto il personale, professionale e volontario, sarà formato sui temi della prevenzione di COVID -19 nonché per gli aspetti di utilizzo di dispositivi di protezione individuale e delle misure di igiene e sanificazione. Sarà garantita una continuità di relazione fra gli operatori e i piccoli gruppi di bambini e adolescenti, anche ai fini di consentire l'eventuale tracciamento di potenziali casi di contagio. Sarà garantita la conoscenza da parte del personale dei luoghi di svolgimento delle attività prima del loro avvio;
  17. che gli spazi utilizzati sono privi di barriere architettoniche e sono adeguati all'accoglienza dei disabili;
  18. di realizzare per ogni attività prevista azioni ben definite in riferimento all'educazione alimentare, sportiva, culturale e ricreativa;

Impegnarsi a:

- registrare giornalmente la presenza dei minori da riportare su apposita banca dati messa a disposizione dall'amministrazione comunale;

- presentare il rendiconto delle spese relative ai minori beneficiari dell'intervento, allegando l'elenco dei partecipanti, i giorni e l'orario di ingresso e di uscita di ciascuno;

- a porre in essere per il periodo di svolgimento delle attività buone prassi che mirino alla realizzazione di una comunità educante territoriale, i cui step saranno relazionati in fase di conclusione della progettualità.




DESCRIZIONE ATTIVITA' PROGETTUALI


1) Denominazione, calendario e orari
1/a - Denominazione delle Attività Progettuali:
N. civico *


1/b - Responsabile:


1/c - Calendario di apertura delle attività:

(Aggiungere i vari periodi previsti, se il servizio è discontinuo)

al (formato gg/mm/aaaa) *
al (formato gg/mm/aaaa) *
al (formato gg/mm/aaaa) *



1/d - Orario quotidiano di funzionamento:

Indicare, per i giorni seguenti, le fasce orarie preferenziali e le eventuali fasce orarie di seconda opzione: *


Tempo di effettiva apertura all'utenza: Giorno Orari mattino Orari pomeriggio Tot. ore


Lunedi
alle ore (formato hh:mm) *
alle ore (formato hh:mm) *
Martedi
alle ore (formato hh:mm) *
alle ore (formato hh:mm) *
Mercoledi
alle ore (formato hh:mm) *
alle ore (formato hh:mm) *
Giovedi
alle ore (formato hh:mm) *
alle ore (formato hh:mm) *
Venerdi
alle ore (formato hh:mm) *
alle ore (formato hh:mm) *


I periodi precedenti e successivi all'apertura, previsti per la predisposizione quotidiana del servizio e suo riordino dopo la conclusione delle attività programmate, sono i seguenti:


- prima dell'inizio delle attività coi bambini

alle ore (formato hh:mm) *

- dopo la conclusione delle attività coi bambini

alle ore (formato hh:mm) *
RICETTIVITA'

Si dichiara il seguente numero ed età dei bambini e degli adolescenti che si intende accogliere, nel rispetto di un rapporto con lo spazio disponibile tale da garantire il prescritto distanziamento fisico:



2/a - SUDDIVISIONE IN FASCE D'ETÀ:
Numero *
Numero *
Numero *
Numero *


2/b - SUPERFICIE (MQ) DELLO SPAZIO COMPLESSIVO DISPONIBILE TALE DA GARANTIRE IL PRESCRITTO DISTANZIAMENTO FISICO: *


3) DESCRIZIONE DEL PROGETTO CON CRONOPROGRAMMA:

fornire una descrizione sintetica delle attività, coerentemente con gli obiettivi dell'avviso, descrivendo il programma giornaliero di massima (max 4000 caratteri)*




(N.B. Nella descrizione esplicitare con chiarezza le diverse situazioni e attività che si svolgono dall'inizio al termine della frequenza).



4) PERSONALE

Si dichiara il seguente elenco nominativo del personale impiegato e sue qualifiche, ivi compresa la previsione di una figura di coordinamento educativo e organizzativo del gruppo degli operatori. Si dichiara, altresì, il rispetto del prescritto rapporto numerico minimo con il numero di bambini e adolescenti da accogliere.

1
Nominativo*
Ruolo/Funzione* (coordinatore, educatore, etc.)

Professionalita'* (Titolo di studio / esperienze, etc.)


Tipo rapporto* (dipendenza, volontariato, etc.)

Orario giornaliero*

N. ore settimanali*

 

Si dichiara che:


- tutto il personale, professionale e volontario, sarà formato sui temi della prevenzione di COVID -19 nonché per gli aspetti di utilizzo di dispositivi di protezione individuale e delle misure di igiene e sanificazione;

- sarà garantita una continuità di relazione fra gli operatori e i piccoli gruppi di bambini e adolescenti, anche ai fini di consentire l'eventuale tracciamento di potenziali casi di contagio;

- sarà garantita la conoscenza da parte del personale dei luoghi di svolgimento delle attività prima del loro avvio;

- tutto il personale non ha subito condanne o ha procedimenti in corso relativi ad abusi, maltrattamenti o altri fatti previsti dalla legge 3 agosto 1998, n. 269 (Norme contro lo sfruttamento della prostituzione, della pornografia, del turismo sessuale in danno di minori, quali nuove forme di riduzione in schiavitù).


5) DISABILITA'
Numero *

Se si è barrato "SI" indicare le attenzioni speciali e le specifiche modalità con le quali si realizza tale accoglienza, concordando con il Servizio Sociale territorialmente competente il progetto individualizzato per ciascun minore disabile:




Si dichiara che il rapporto numerico, nel caso di bambini e adolescenti con disabilità, sarà potenziato integrando la dotazione di operatori secondo le linee guida.


Verifiche Accertamenti e sanzioni e monitoraggio:

Ai sensi dell'art. 71, comma 1, del DPR 445/2000, saranno eseguiti controlli, anche a campione e in tutti i casi in cui vi siano dubbi sulla veridicità delle dichiarazioni rese dal richiedente in autocertificazione e/o dichiarazione sostitutiva. Ove risultassero dichiarazioni mendaci, falsità negli atti, uso o esibizioni di atti falsi o contenenti dati non corrispondenti a verità, i dichiaranti incorreranno nelle previste sanzioni penali.


Trattamento dati personali

Ai sensi dell'art. 13 del Regolamento UE 2016/679 del Parlamento Europeo e del Consiglio (GDRP) del 27 aprile 2016, si informa che i dati personali forniti verranno trattati nel rispetto di quanto dallo stesso disposto, secondo gli obblighi di riservatezza previsti, esclusivamente in funzione e per i fini del presente procedimento.


Il trattamento dei dati viene effettuato in adempimento di quanto previsto dalla legge n. 241/1990 e dalla normativa richiamata in premessa. Il periodo della conservazione dei dati è di cinque anni a partire dalla data di conclusione delle attività progettuali e comunque nel rispetto dei vincoli stabiliti dall'art. 140 del Regolamento (UE) 1303/2013, dall'art. 51 del Regolamento (UE) n. 223/2014 e dalla normativa nazionale.


Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini del soddisfacimento della richiesta presentata da chi fornisce i dati. Il rifiuto o l'opposizione al trattamento dei dati contenuti nella presente istanza non consente di partecipare alla presente procedura selettiva.


In ogni momento l'interessata/o può esercitare i diritti previsti dal succitato art. 13, paragrafo 2, lettere b), c) e d) in materia di accesso ai dati, rettifica e/o cancellazione degli stessi oppure limitazione al loro trattamento, di diritto a revocare il consenso in qualsiasi momento e di proporre reclamo. In relazione al diritto di revoca del consenso, essa non pregiudica la liceità del trattamento in base al consenso fornito prima del ritiro.


Titolare del trattamento dei dati è il Comune di Palermo, sede in Palazzo delle Aquile Piazza Pretoria, 1 - 90133 Palermo, rappresentato dal sindaco prof. Leoluca Orlando nella persona del Sindaco e legale rappresentante pro tempore.


Questa amministrazione ha nominato quale responsabile della Protezione dei Dati Personali la Società Wemapp, a cui gli interessati possono rivolgersi per tutte le questioni relative al trattamento dei loro dati personali e all'esercizio dei loro diritti derivanti dalla normativa nazionale e comunitaria in materia di protezione dei dati personali: rpd@comune.palermo.it.


Si allega alla domanda:

copia atto costitutivo e statuto o dichiarazione iscrizione CCIAA.*

E' necessario inserire un file, preferibilmente in formato PDF, contenente gli elementi richiesti.




Informativa privacy

Informativa sul trattamento dei dati personali forniti con la richiesta (ai sensi dell'art. 13 del Reg. UE 2016/679 - Regolamento generale sulla protezione dei dati e del Codice della Privacy italiano, come da ultimo modificato dal D.Lgs. 101/2018)


Per prendere visione dell'informativa sul trattamento dei dati personali può utilizzare il link che segue: Informativa sulla Privacy


Ho letto e compreso l'informativa sul trattamento dei dati personali *



Conferma
Premere il pulsante conferma per inoltrare la istanza.